Studiare o trascorrere un periodo in un altro paese significa immergersi nella sua cultura e nelle sue abitudini; senza dubbio, però, si può affermare come ci siano delle differenze tra Spagna e Italia. Ti ritrovi in alcune di queste? Prendi nota in modo che in futuro tu non sia preso alla sprovvista!

Un'immagine del Duomo di Milano

Il porto di Denia al tramonto

Il Supermercato:

In Spagna, la domenica è qualcosa di “sacro” quindi la maggior parte delle attività sono chiuse, pertanto è meglio comprare tutto ciò di cui si ha bisogno entro il sabato! Al contrario, in Italia, sebbene la domenica sia un giorno di riposo, molti negozi, tra cui anche i supermercati, sono aperti! Un’ altra curiosità è il fatto che i finocchi, tanto amati e utilizzati in Italia, siano difficilmente reperibili in un supermercato spagnolo!

Orari di pranzo/cena:

Normalmente gli spagnoli pranzano più tardi degli italiani; tra le 14 e le 15 i primi, tra le 12 e le 13 i secondi. Lo stesso succede con la cena: gli italiani magiano verso le 19/20, mentre gli spagnoli verso le 21/22. Quello che accomuna entrambe le culture è il fatto di considerare il momento del mangiare come qualcosa di speciale che ci unisce.

Una famiglia a tavola

“El almuerzo”:

In Spagna, intorno alle 11/11.30, si fa una piccola pausa chiamata “almuerzo” dove si mangia qualcosa o si prende un caffè per rinfrescarsi le idee; in Italia non abbiamo quest’abitudine, anche se, a volte, sospendiamo il lavoro per bere un cappuccino o un “caffettino”.Un'immagine che mostra il differente modo di prendere il caffe

Saluto:

Non appena arriverai in Spagna e conoscerai qualcuno, inizirai a ricevere baci da tutte le parti rimanendo un po’ frastornato; questo perchè in Italia si è soliti accogliere nuove persone semplicemente con una stretta di mano. Inoltre nei due paesi, si ha una maniera differente di baciare: da sinistra a destra le furie rosse, da destra a sinistra gli azzurri.

 Due donne che si salutano baciandosi sulla guancia

Firma:

Ti potrà capitare di dover firmare qualcosa; la curiosità sta nel fatto che in Spagna non si scriva nome e cognome, bensì si faccia un disegno casuale per non perdere tempo; per questo gli spagnoli saranno alquanto sorpresi nel vedere un italiano firmare con ” Mario Rossi” e non con uno schizzo.

 Articolo scritto da Giulia Fazzalari, Milano

“Per quanto mi riguarda, io ho sempre desiderato visitare la Spagna, ma non mi sarei aspettata di trovarmi così bene e di essere accolta con tanto affetto; sebbene il tempo che ho trascorso in questo paese sia stato breve, ho avuto la possibilità di interagire con persone affabili, divertenti, educate e disponibili. Sicuramente in un futuro tornerò qui, magari per studiare o chissà, addirittura per viverci! Insomma tutte queste differenze non impediranno di apprezzare la cultura e le bellezze spagnole!” (Giulia).

Due tifosi, un italiano e uno spagnolo, che fanno una foto insieme


2 Comments

  1. Posted 29 agosto, 2018 at 9:20 | Permalink

    ” Saluto:

    Non appena arriverai in Spagna e conoscerai qualcuno, inizirai a ricevere baci da tutte le parti rimanendo un po’ frastornato; questo perchè in Italia si è soliti accogliere nuove persone semplicemente con una stretta di mano. Inoltre nei due paesi, si ha una maniera differente di baciare: da sinistra a destra le furie rosse, da destra a sinistra gli azzurri ”

    Hola!

    Esto es falso. En España solo se dan besos las mujeres, y particularmente si se conocen. Si las mujeres no se conocen, y es una presentanción que no es forman (de trabajo, de empresa, etc etc etc) también se pueden dar besos. Y los besos de los hombres, de hombre a hombre, eso en España es impensable. Aquí también saludamos dando la mano, como en Italia. Entre familiares, si puede ser que los hombres se besen, entre padres, hermanos, tios, sobre todo si son gente muy cercana ¿pero entre desconocidos? Eso solo pueden hacerlo las mujeres, y a veces ni eso. Quería corregirle esto

    Saludos

    • Posted 29 agosto, 2018 at 9:27 | Permalink

      Hola Víctor, muchas gracias por tu comentario. Este artículo lo escribió una estudiante italiana sobre sus impresiones de las costumbres españolas. Quizá en sus dos semanas de estancia recibió muchos besos. Parece que no especifica si fueron de hombres o de mujeres, pero tienes razón, para los hombres lo habitual es darse la mano. Muchas gracias por tu aportación ;)

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

Reload Image
Enter Code*:

Puedes usar las siguientes etiquetas y atributos HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>